GiTe
Organizzato da
Università di Torino - Dipartimento di Chimica AIT
Giornate sulla Termoelettricità
22-23 Febbraio 2017
Università di Torino - Dipartimento di Chimica
Quando e dove
Torino
Dove e quando

La quinta edizione delle Giornate sulla Termoelettricità (GiTe 2017) avrà luogo il 22 e 23 Febbraio 2017 presso l’aula Cannizzaro del Dipartimento di Chimica dell'Università degli Studi di Torino, via Pietro Giuria 7, 10125 Torino.

Contributi ed iscrizione
Contributi ed iscrizione
Contributi e iscrizione

Le comunicazioni orali dovranno avere una durata di 15 min, più 5 min per la discussione.
La lingua ufficiale del convegno è l'italiano ma è preferibile che abstract e testo delle presentazioni siano in inglese.

L’abstract redatto secondo il format scaricabile dal sito gite.icmate.cnr.it deve essere trasmesso entro il  7 dicembre 2016  22 dicembre 2016  PROROGATO  all’indirizzo

Il modulo per l’iscrizione è scaricabile dal sito gite.icmate.cnr.it
Il modulo di iscrizione deve essere compilato in tutte le sue parti ed inviato via e-mail all’indirizzo o via fax al n. +39 0116708434 entro il 10 gennaio 2017. Non si accettano iscrizioni oltre la data indicata.
Entro il 3 gennaio 2017 sarà comunicata l'accettazione dei contributi ricevuti.

  Quota d'iscrizione e pagamento
Quota d'iscrizione e pagamento
Quota d'iscrizione

La quota d'iscrizione, pari a 120,00 € +IVA (salvo eccezioni previste dalla legge), è comprensiva di:

  • Partecipazione al convegno
  • Pranzi e coffee-break
  • Cena sociale di Mercoledì 22 Febbraio 2017

La quota d’iscrizione deve essere versata entro l’8 febbraio 2017 esclusivamente mediante bonifico bancario.
Si prega di attenersi scrupolosamente alle modalità di pagamento riportate qui di seguito:

  1. Pagamento da parte dei singoli partecipanti e di aziende private

    La quota di iscrizione dovrà essere pagata mediante bonifico utilizzando le seguente coordinate bancarie

    Università degli studi di Torino, Dipartimento di Chimica
    IBAN: IT87G0306909217100000460201
    Intesa Sanpaolo spa - Via Monte di Pietà, Tesoreria – Torino


  2. Pagamento da parte di enti pubblici (N.B.: aspettare emissione fattura elettronica)

    La quota di iscrizione potrà essere pagata, solo dopo l’emissione della fattura elettronica da parte dell’Università degli Studi di Torino, mediante bonifico utilizzando le seguente coordinate bancarie

    Università degli studi di Torino, Dipartimento di Chimica
    IBAN: IT04X0100003245114300037135
    Banca D’Italia


Comitato scientifico
Comitato scientifico
Comitato scientifico
  • Umberto Anselmi-Tamburini
    Univ. di Pavia
  • Marcello Baricco
    Univ. di Torino
  • Simone Battiston
    CNR ICMATE, Padova
  • Stefano Boldrini
    CNR ICMATE, Padova
  • Alberto Castellero
    Univ. di Torino
  • Monica Fabrizio
    CNR ICMATE, Padova
  • Carlo Fanciulli
    CNR ICMATE, Lecco
  • Bruno Lorenzi
    Univ. Milano-Bicocca
  • Dario Narducci
    Univ. Milano-Bicocca
  • Giovanni Pennelli
    Univ. di Pisa
  • Antonella Rizzo
    Enea, Brindisi
  Comitato Organizzatore
Comitato Organizzatore
Comitato Organizzatore
  • Simone Battiston
    CNR ICMATE, Padova
  • Francesco Aversano
    Univ. di Torino
  • Marcello Baricco
    Univ. di Torino
  • Simone Branz
    Univ. di Torino
  • Alberto Castellero
    Univ. di Torino
Contatti
Contatti
Contatti
Email:

Sito web:

gite.icmate.cnr.it

  Programma
Programma
Programma

Mercoledì 22 Febbraio 2017

10:00
Registrazione
11:10
Inizio lavori
Saluto dell'Università di Torino
Introduzione di Dario Narducci, Presidente AIT
11:30-12:50
Sessione 1. Materiali I: Skutteruditi
Chair: Monica Fabrizio
11:30-11:50 Cristina Artini, Università di Genova
Thermal expansion and high temperature structural properties of the filled skutterudite Smy(FexNi1-x)4Sb12
11:50-12:10 Francesco Aversano, Università di Torino
Effect of different processing routes on the properties of Skutterudite Yb0.25Co4Sb12
12:10-12:30 Riccardo Carlini, Università di Genova
Corrosion behaviour of the filled skutterudite Smy(FexNi1-x)4Sb12
12:30-12:50 Simone Branz, Università di Torino
Synthesis of p-type skutterudite for a n/p thermoelectric
12:50-14:00
Pranzo
14:00-15:40
Sessione 2. Nanosistemi
Chair: Carlo Fanciulli
14:00-14:20 Marco Cassinelli, GSI Helmholtz Centre, Darmstadt (Germany)
Thermoelectric Properties of Bi1-xSbx Nanowires Electrodeposited in Etched Ion-Track Membranes
14:20-14:40 Elisabetta Dimaggio, Università di Pisa
Fabrication of silicon nanowire forest for thermoelectric applications: facing the doping problem
14:40-15:00 Alberto Roncaglia, CNR-IMM, Bologna
All-silicon MEMS thermoelectric generators based on silicon nanowires for micro-energy harvesting of sensor nodes
15:00-15:20 Giovanni Pennelli, Università di Pisa
3ω thermal conductivity measurement at nanoscale
15:20-15:40 Alessandro Soffientini, Università di Pavia
Thermo-piezoelectric generators based on N-doped ZnO nanorod films
15:40-16:10
Pausa caffè
16:10-17:30
Sessione 3. Materiali II: Materiali organici
Chair: Bruno Lorenzi
16:10-16:30 Alessia Famengo, CNR-ICMATE, Padova
Polyaniline-carbon nanohorn composites as thermoelectric materials
16:30-16:50 Daniela Galliani, Università di Milano Bicocca
Partially conjugated copolymers: a novel tool to tune organic material thermoelectric properties
16:50-17:10 Silvia Milita, CNR-IMM, Bologna
Study of the thermoelectric properties of n and p-type polymers by means of organic field-effect transistors
17:10-17:30 Davide Beretta, IIT, Milano
Organic flexible thermoelectric generators: from modeling, a roadmap towards applications
17:30
Assemblea dei soci AIT
20:30
Cena sociale


Giovedì 23 Febbraio 2017

09:00-11:00
Sessione 4. Dispositivi termoelettrici e Peltier: misure ed applicazioni
Chair: Stefano Boldrini
09:00-09:20 Mauro Brignone, Magneti Marelli
Fuel economy and emissions reduction through thermoelectric generation in automotive exhaust systems
09:20-09:40 Fabio Puglia, ISC srl
Thermoelectric generator applied to automotive
09:40-10:00 Hossein Abedi, CNR-ICMATE, Lecco
Portable thermoelectric power generation base on catalytic combustor for low power electronic equipment
10:00-10:20 Bruno Lorenzi, Università di Milano Bicocca
Hybrid Thermoelectric – Photovoltaic Generators: Experimental Validation, and Perspectives of Future Development
10:20-10:40 Stefano Piva, Università di Ferrara
Analisi sperimentale di una sistema di raffreddamento a celle di Peltier per uno Switch Mode Power Supply
10:40-11:00 Valter Giaretto, Politecnico di Torino
New approach to nano-positioning based on Peltier driven temperature expansion modulation
11:00-11:30
Pausa caffè
11:30-12:15
Invited lecture
Chair: Dario Narducci
  Francesco Rossella, NEST, Scuola Normale Superiore e Istituto Nanoscienze-CNR
Strategie per il benchmarking delle proprietà termoelettriche di nanosistemi
12:15-13:15
Sessione 5. Teoria e modellazione
Chair: Marcello Baricco
12:15-12:35 Claudio Melis, Università di Cagliari
A multiscale analysis of phonon scattering in silicon by multiple morphological defects
12:35-12:55 Dario Narducci, Università di Milano Bicocca
Efficiency, output power densities, and reversibility in thermoelectric engines
12:55-13:15 Lorenzo Maschio, Università di Torino
Ab initio simulation of electronic transport and thermoelectric properties of solids from analytical derivatives of bands in a local basis set
13:15-14:15
Pranzo
14:15-15:15
Sessione 6. Materiali III: Nuovi materiali
Chair: Giovanni Pennelli
14:15-14:35 Simone Battiston, CNR-ICMATE, Padova
Scalable route for Ni and Zn doped tetrahedrite pellets
14:35-14:55 Corrado Tomasi, CNR-ICMATE, Lecco
Specific heat capacity measurements on thermoelectric materials by temperature modulated differential scanning calorimetry
14:55-15:15 Giorgio Spinolo, Università di Pavia
Synthesis and characterization of heavily doped strontium barium niobate (SBN50) Sr0.5Ba0.5Nb2O6 for thermoelectric applications
15:15-17:15
Discussione su collaborazioni, progetti e prossime conferenze sulla termoelettricità
17:15
Chiusura lavori
  Come raggiungere la sede del convegno
Come raggiungere la sede del convegno
Come raggiungere la sede del convegno

In aereo

E' possibile raggiungere Torino in volo (aeroporto di Torino-Caselle “Sandro Pertini”, http://www.aeroportoditorino.it/it), con voli giornalieri dalle principali città italiane.

Dall’aeroporto è possibile raggiungere il centro città mediante autobus (orari sul sito http://www.sadem.it/it/prodotti/collegamento-aeroporti/torino-torino-airport.aspx; è possibile acquistare il biglietto a terra presso le rivendite dell’aeroporto o, durante gli orari di chiusura di queste, direttamente dall’autista a costo maggiorato) o taxi. Le fermate dell’autobus che servono il centro città sono quelle delle stazioni ferroviarie di Torino Porta Susa e Torino Porta Nuova. Nella sezione seguente sono indicate le modalità per raggiungere la sede del convegno dalle stazioni ferroviarie.

 

In treno

Torino può essere raggiunta con il treno mediante le seguenti principali linee ferroviarie:

  • linea ferroviaria ad Alta Velocità Salerno-Napoli-Roma-Firenze-Bologna-Milano-Torino;
  • linea ferroviaria Trieste-Venezia- Milano-Torino;
  • linea ferroviaria Livorno-La Spezia-Genova-Torino;
  • linea ferroviaria Lecce-Ancona-Bologna-Piacenza-Torino;
  • linea internazionale Parigi-Lione-Torino-Milano.

Le stazioni utili per raggiungere il centro città sono quelle di Torino Porta Susa e di Porta Nuova (molti treni a lunga percorrenza si fermano in entrambe, tutti treni a lunga percorrenza si fermano in una delle due).

Dalla stazione di Porta Susa si può raggiungere il Dipartimento di Chimica mediante:

  • la linea di metropolitana (direzione “Lingotto”) scendendo alla fermata “Nizza”. Da qui continuare a piedi per circa 5 minuti.

Dalla stazione di Porta Nuova si può raggiungere il Dipartimento di Chimica mediante:

  • la linea di metropolitana (direzione “Lingotto”) scendendo alla fermata “Nizza”. Da qui continuare a piedi per circa 5 minuti;
  • il tram n. 9. Scendere alla fermata “Giuria” (angolo C.so Raffaello), praticamente di fronte al Dipartimento
  • l’autobus n. 67. Scendere alla fermata “Giuria” (angolo C.so Raffaello), praticamente di fronte al Dipartimento;
  • a piedi con una camminata di circa 15 minuti.

I biglietti per i mezzi pubblici si possono acquistare solo presso le rivendite a terra (tabaccai ed edicole, sportelli automatici delle stazioni della metropolitana). Per maggiori informazioni relative al trasporto pubblico si prega di visitare il sito http://www.gtt.to.it/cms/

 

In auto

Torino è collegata da una fitta rete di autostrade (https://www.autostrade.it/it/la-nostra-rete). A seconda della direzione di provenienza conviene entrare in città da una diversa uscita della tangenziale, su cui convergono tutte le autostrade.

Il Dipartimento si trova in zona blu, in cui il parcheggio è a pagamento.

  Edizione precedente
Edizione precedente
Edizione precedente

Giornate sulla Termoelettricità 2015

  Informazioni e collegamenti
Informazioni e collegamenti
AIT
Portale dell'Associazione Italiana di Termoelettricità
http://ait.icmate.cnr.it
Università di Torino - Dipartimento di Chimica
Università di Torino - Dipartimento di Chimica
http://www.chimica.unito.it
ICMATE
ICMATE - Istituto di Chimica della Materia Condensata e di Tecnologie per l'Energia
http://www.icmate.cnr.it